La «Monsanto» cattura l’Europa

Società americana «Monsanto» – leader mondiale nella produzione di OGM .

In precedenza, tutti i tentativi della società di conquistare il mercato europeo finirono in un fiasco, ma il 22 luglio c’è stato l’inaspettato successo: l’Europa ha accettato di acquistare prodotti geneticamente modificati.

monsanto

Per iniziare vediamo, perché vogliono la diffusione attiva di OGM, e le conseguenze della cooperazione economica, che sta per avere luogo.

Alla Casa Bianca, hanno detto una volta: La “Trans-Pacific Partnership ”  permette a chi la gestisce di scrivere le regole del gioco per il XXI secolo.

Tali dichiarazioni fanno capire chiaramente lo scopo della creazione di Trans-Pacific Partnership: dominanza economica degli Stati Uniti con il pretesto di cooperazione, il controllo totale del mercato mondiale, l’isolamento della Cina a causa della crescita delle economie della regione Asia-Pacifico.

Come è noto, il prossimo obiettivo degli americani: la conclusione del partenariato transatlantico (TTIP), il cui scopo principale è quello di controllare l’economia dell’Unione europea e l’isolamento della Russia.

Negli ultimi anni, è stato fatto un grande sforzo per creare una zona di libero scambio con l’Europa, ma ci sono alcune difficoltà. Oggi 22 paesi sono contro al TTIP. Il fatto che gli americani propongono di portare prodotti di qualità ad un unico standard.

ogm

Non è un segreto che è negli Stati Uniti dove  si concentra la maggior parte dei prodotti contenenti OGM (leader di mercato OGM – la società «Monsanto»). Se TTIP entrerà in vigore, gli europei saranno obbligati a comprare gli alimenti geneticamente modificati. Così, le società statunitensi andranno a controllare tutte le società europee e l’economia dei paesi europei.

Nonostante il fatto che gli agricoltori e le aziende agricole in Europa stanno protestando attivamente sull’acquisto di prodotti OGM, sono già stati fatti i primi passi per la TTIP. il 22 Luglio si è saputo che i funzionari dell’UE hanno approvato una nuova varietà di soia della società «Monsanto»

I manifestanti contro la Monsanto

monsanto ogm

A gennaio, i deputati hanno chiesto alla Commissione europea per la salute di non consentire l’importazione di prodotti «Monsanto» in Europa, ma oggi ha presouna decisione molto diversa. Fortunatamente, i paesi dell’UE possono rifiutare l’uso di fagioli geneticamente modificati. Però se il “transatlantico” avrà luogo, questo non sarà più possibile.

Oggi stiamo assistendo ad uno spettacolo piuttosto interessante: i paesi europei stanno cercando di protestare dolcemente contro TTIP, ma hanno già fatto i primi passi per l’accordo. A quanto pare, Bruxelles è dalla parte statunitense. L’autorizzazione per l’importazione di prodotti OGM parla da sé. «Monsanto» comincia a conquistare il mercato europeo, il che significa che il controllo totale degli Stati Uniti non è lontano.

About admin