La società segreta “L’Unione dei nove”

Nella storia dell’umanità ci sono molte società segrete. I loro creatori perseguirono diversi obiettivi, di solito, sono legati alla incapacità di agire in modo ufficiale. Monaci, rivoluzionari e massoni – tutti i membri di un’organizzazione segreta cercano di nascondere le loro attività da occhi indiscreti.

Ma anche contro la più estrema segretezza delle società segrete si trova la misteriosa e leggendaria Union nove.Fino ad ora, non si può dire con assoluta certezza se continua ad esistere oggi.

Quando non è possibile rifiutare

62556085

La prima menzione dell’ Unione dei nove risale al III secolo aC.  Ashoka aveva portato la guerra civile per conquistare il paese vicino. In numerose battaglie sanguinose morirono migliaia di persone.

Ma una volta, quando Ashoka osservò il campo di battaglia coperto di cadaveri, improvvisamente si  accorse che un giorno l’umanità potrà distruggere se stessa, per via delle armi.

Quindi, Ashoka cambiò completamente la sua politica, abbandonò tutte le guerre territoriali. Ma la cosa più importante –  desiderava che ogni invenzione della mente umana non avrebbe mai potuto minacciare la sopravvivenza di molte persone.

Fece chiamare tutti gli scienziati – non solo il del suo impero, ma anche dei paesi limitrofi. Ashoka disse loro che voleva creare un’organizzazione in grado di proteggere l’umanità. Così gli scienziati fecero uno scrutinio segreto per scegliere i nove saggi più influenti – Ashoka approvò le loro candidature.

D’ora in poi, tutte le ricerche dovranno essere esaminate dai nove. E solo quelle selezionate da loro saranno divulgate alle persone, le altre verranno nascoste.

In caso di morte di uno di loro, i  restanti otto avrebbero eletto il suo successore.

I Nove grandi saggi mandavano i loro discepoli in diversi paesi per raccogliere la conoscenza. Tutte le informazioni ottenute venivano accuratamente registrate.

I saggi erano consapevoli del fatto che ulteriori ricerche in una determinata zona  poteva portare all’autodistruzione della civiltà, quindi prendevano misure per fermare il lavoro scientifico in questa direzione, tramite la corruzione, il ricatto o addirittura  l’omicidio.

 

union 9

Alla fine del XIX secolo, questa leggenda è stata confermata nei libri di Louis Jacolliot, il console francese a Calcutta. Trascorse molto tempo tra gli scaffali locali e studiò innumerevoli documenti antichi.

Le sue conclusioni erano chiare: l’Unione dei nove esisteva e continuava a esistere da più di duemila anni, le sue attività si estendono a tutti i settori della conoscenza di tutto il mondo.

Nel libro “Fire Eaters” (1887) Jacolliot dice che ha studiato antichi documenti in cui ci sono delle descrizioni di invenzioni strane, ad esempio, in materia di rilascio di energia o di radiazioni. Ricordiamo che nel XIX secolo, non erano ancora state fatte scoperte scientifiche pubbliche in questi settori. Stiamo parlando di conoscenza che è stata deliberatamente nascosta.

Nove tomi sacri

Nel 1927 è stato pubblicato un libro di Talbot Mandy, un romanzo dedicato a questa società segreta. L’autore, che per 25 anni  lavorò in India,  confermò l’esistenza di questa società e che ognuno dei nove membri, possedevano un libro speciale, dedicato ad una particolare area di competenza.

Questi libri (o meglio, una raccolta di documenti e materiali) vengono tenuti accuratamente nascosti.

Il primo riguarda la propaganda, perché, secondo Mandy, “tra tutte le scienze è la più pericolosa -. È la scienza del controllo del pensiero della folla”

Il secondo libro è dedicato al sistema nervoso, come  eliminare o, al contrario, di far rivivere un uomo con un solo tocco. Mandy è convinto che l’emergere delle arti marziali è stato il risultato della perdita di conoscenza di questo libro.

Il terzo libro è sulla biologia, il quarto – di chimica, il quinto – sui metodi di comunicazione terrestri e spaziali.

Nel sesto libro contiene informazioni sulla gravità (a proposito, alcuni degli antichi documenti indiani, secondo le loro ricerche, forniscono istruzioni su come costruire un veicolo spaziale e la gestione).

Il settimo libro racconta della luce solare ed elettrica, l’ottavo – leggi dello spazio e, infine, il nono, l’evoluzione della società umana.

Alcuni scienziati hanno espresso l’opinione che i nove libri hanno una segreta alleanza con i saggi delle civiltà perdute di Atlantide e Lemuria.

union 9 segreta

Quali fatti sono in grado di dimostrare le attività dell’Unione dei nove? Secondo i ricercatori, ci sono una serie di sviluppi scientifici che non possono essere portati a compimento:

l’antigravità, il trasferimento di energia a distanza, la ricerca spaziale e ecc., gli effetti mentali e alcuni altri campi del sapere. Molti scienziati, hanno affrontato con successo questi problemi, improvvisamente sono morti, e i materiali dei loro studi, sono svaniti.

Il tragico destino del talentuoso scienziato russo Mikhail Filippov, che per primo suggerì la tesi della natura inesauribile dell’elettrone. Era impegnato nelle ricerche sull’energia e radiazioni nel 1903 in uno dei suoi articoli, scrisse che era in grado di trasmettere la forza della carica delle onde elettromagnetiche in modo che le esplosioni di Mosca sarebbero riflette in Costantinopoli.

Poco dopo, all’età di 44 anni, Filippo è stato trovato morto nel suo laboratorio, tutti i documenti furono sequestrati dalla polizia e successivamente vennero persi.

Le società segrete possono essere coinvolti nella storia dell’ energia elettrica, conosciuta già dalle  civiltà di Sumer e dell’Antico Egitto. Però, la scoperta e la descrizione delle proprietà della corrente elettrica, c’è stata nel XIX secolo.

Alla fine del 1960 – inizi del 1970 in Unione Sovietica e negli Stati Uniti ci sono stati moltissimi morti inattesi, decine di esperti nel campo dell’esplorazione dello spazio – e lo sviluppo della scienza in questo settore si è rallentato in modo drammatico. Infatti, da allora, lo studio dello spazio non ha raggiunto un nuovo livello.

La stampa occidentale ha pubblicato una lista di scienziati che hanno lavorato sul programma “Guerre Stellari”. 23 dei maggiori esperti nel campo della armi elettroniche sono morti nei sei anni 1982-1988. Erano vittime di incidenti d’auto e aerei, omicidi o suicidi, e il programma di “Guerre Stellari”, come è noto, è stato ridotto.

Abbasso alle mitragliatrici!

Nel XIII secolo il filosofo inglese. Ruggero Bacone parlò  dell’invenzione imminente del velivolo e del  telefono, descrivendo questi dispositivi. Da quale conoscenza?

Lo stesso vale per le idee di Leonardo da Vinci, nei sui disegni si può vedere un elicottero e un sottomarino.

Ci sono prove scritte che lo scienziato tedesco Geydenberg, vissuto nel XVI secolo, nei suoi studi utilizzasse apparecchiature radio.

Il matematico tedesco Daniel Shventer nel 1636 descrisse il principio del telegrafo elettrico.

Jonathan Swift nel libro I Viaggi di Gulliver  (1726) parlò delle due lune di Marte – più di 150 anni prima che venissero scoperte.

Nel 1775, l’ingegnere francese Du Perron creò un prototipo della pistola moderna. Ma questa macchina di morte sembrava mostruosa per re Luigi XVI e così la  respinse.

L’elenco delle invenzioni incredibili menzionato qua sopra è solo una piccola parte.

Questa società segreta esisterà ancora?

About admin