Kelly-Hopkinsville, incidente di



Contact Redazione

Uno dei piu bizzarri case di incontri
ravvicinati presenti nella letteratura
ufologica è la vicenda Kelly-
Hopkinsville, svoltasi nella notte
del 25 agosto 1955 in una località
del Kentucky, che coinvolse tutti
gli occupanti di una fattoria. Un
po' prima del tramonto, uno dei
figli del fattore, andando a prende-
re acqua da un pozzo, aveva visto
un oggetto circolare luminoso che
attraversava in cielo. Un' ora dopo,
i cani incominciarono ad abbaiare
furiosamente. Il padre del ragazzo
e un altro dei figli andarono inda-
gare e videro un umanoide alto
circa un metro e trenta centimetri
che si nascondeva fra l'erba. La
creatura emanava un alone lumino-
so ed era rivestita di una tuta fatta
con materiale riflettente. Aveva
testa sproporzionata rispetto al
corpo grandi occhi e orecchie
appuntite. Le braccia, lunghe e sot-
tile, terminavano in "mani" palmate
e munite di artigli. Spaventato, il
fattore gli fece fuoco contro col
fucile. L'essere cadde all'indietro,
ma si rialzò subito e corse via.
Subiti apparvero molti altri alieni
simili e circondarono i due conta-
dini che facendosi strada a fucilate
rientrarono nella fattoria. Per molte
ore l'abitazione fu assediata dalle
creature; una di loro si affacciò a
una finestra e venne allontanata
con un colpo di fucile che fracassò
il vetro. Durante una " pausa" del-
l'assedio, tutta la famiglia decise di
salire sul loro furgone e abbandona-
re la casa. Si diressero al piu vicino
ufficio dello sceriffo, che distava
alcune decine di chilometri.
Raccontarono la loro vicenda, e una
pattuglia della polizia locale andò a
indagare alla fattoria, riscontrando
le traccie dell'"assedio": strane
impronte al suolo tegole scostate,
erba strappata e calpestata, e anche
la finestra rotta dal colpo di fucile.
    This Ad has been viewed 1875 times.

    About the Author