DONBASS – LEGGENDE METROPOLITANE

Donbass,  ultimamente viene citata spesso  in relazione alla complessa situazione politica in Ucraina. Ma questa regione montagnosa vanta molte leggende, la maggior parte delle quali sono associate con le miniere e le catacombe locali.

Mutanti sotto Mariupol

In Donbass Mariupol ci sono delle grotte sotterranee,  che vengono chiamate “gallerie” o “canile”. Secondo alcune indiscrezioni, nell’epoca sovietica il KGB utilizzava questi sotterranei come laboratorio segreto dove esaminava gli effetti dell’esposizione alle radiazioni sugli esseri umani e animali.

s21390540

I veterani locali sono desiderosi di condividere con giornalisti e i ricercatori di leggende sulle catacombe. Uno di loro, di nome Romano ricorda le storie che raccontava suo nonno negli 50- 60  sulle grotte artificiali, che si diramano per molti chilometri ed era situato un oggetto segreto. Anche se la zona è protetta da filo spinato, alcune voci sono trapelate. Il più popolare è stato il mito dei mutanti, risultato dei laboratori segreti del KGB.

Mutanti, che sono stati visti nel vicino villaggio – Chermalyk.

s88053648

Un residente del villaggio di Chermalyk di nome Vladimir sostiene che i suoi occhi avevano visto nei pressi delle “gallerie” dei serpenti giganti.

Un altro residente aveva osservato nei pressi del sito, uno strano roditore, simile ai ratti. Ma  non era ne un topo ne un insetto gigante, ogni tanto si insinuava nei giardini locali, spaventando gli abitanti per le sue dimensioni.

Racconto di un residente – Igor Krinichnyi:

– Diversi anni fa fece una scommessa con i suoi amici, entrare nella grotta di destra. La condizione era di fotografare la parete di fondo. Entrò con l’aiuto di un accendino, la visibilità, era minima. A 200 metri dall’ingresso sentii un fruscio. Mi avvicinai e mi trovai davanti qualcosa con  due enormi occhi, come un insetto. La  creatura fece un sibilo – e scappai.

Tuttavia, secondo un’altra versione, i laboratori sotterranei non sono mai esistiti, ma c’era una miniera di uranio. Se c’è uranio, è chiaro da dove arrivano le radiazioni e i mutanti! Secondo un ex funzionari di partito, c’erano attrezzature minerarie. Dopo il crollo dell’URSS,  le catacombe furono abbandonate.

Le catacombe sono solo una piccola area vicino all’ingresso. Le restanti gallerie sono cementate.  Secondo i ricercatori, sono state chiuse non solo per i curiosi – per esempio, per nascondere i resti di un apparecchio sconosciuto.

s39117046

Zakhar Berkut – dice di aver fotografato una delle grotte fantasma.

– Abbiamo lasciato la fotocamera su una bassa velocità dell’otturatore e nella foto della fine del tunnel è chiaramente visibile la silhouette di un uomo, anche se sappiamo che non c’era nessuno –

Gli studenti locali hanno una tradizione – organizzare le feste da ballo vicino alle catacombe.

s23358501

– Nella serata finale, mio ​​fratello con i suoi compagni di classe andò alle catacombe, attraversando il prato nel sottobosco, – dice Vladimir di Chermalyka. Qualcuno suggerì di fare una foto collettiva per ricordo. Immaginate la nostra sorpresa quando, su una delle immagini, dietro il gruppo trovammo il volto pallido di un estraneo.

Forse  ci sono i  fantasmi dei prigionieri che costruirono le catacombe?  mutanti della stessa? Chissà, forse le radiazioni sono in grado di trasformare le persone in fantasmi?

Qual’è il segreto che nasconde questo mondo sotterraneo?

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Tumblr

About admin