Gli abitanti della Georgia orientale hanno visto strane creature

Gli abitanti di diverse zone della Georgia orientale sostengono che sono visitati da strane creature che da lontano assomigliano a esseri umani, ma non lo sono. Secondo i testimoni, non sono aggressivi, ma le persone hanno paura di loro. La polizia comunica di stare lontano.

Testimone: La pensionata sig.ra Nina, residente nel villaggio di Koda nella regione della Bassa Kartli.

Tre giorni fa, ha visto in prima persona la creatura, era seduta di fronte a lei sotto un albero nel suo cortile.

strane-creature

“Sono uscita in cortile di sera e all’improvviso mi sono trovata davanti una  creatura nera, dall’aspetto umanoide, faccia lunga e occhi rossi scintillanti, – disse la donna.

Solo nel suo paese ci sono decine di persone che hanno visto la stessa creatura.

Altre testimonianze descrivono la stessa creatura  con la testa triangolare e allungata, vestita di bianco.

Non tutti i testimoni credono in esseri origine extraterrestre.

Gli esperti prendono  sul serio questi avvistamenti, quasi ogni giorno ascoltano con attenzione le testimonianze di testimoni oculari. Secondo loro, questa attività anormale nella regione è stata osservato già a partire dagli anni novanta. Ma le prove e le lamentele dei residenti erano troppo poche, per indagare.

Vasil Maisuradze: 80 anni, ex vice capo del dipartimento di polizia locale (in pensione), ritiene che siano extraterrestri.

“Quando ho lavorato nella polizia, non vi erano prove di contatti tra umani e alieni – conferma Vasil Maisuradze -. Ora i cittadini parlano di un atterraggio ufo.

In epoca sovietica, informazioni simili non erano divulgate.

Shonija (ufologo) mostra campioni di liquido:  secondo lui, il liquido è di origine sconosciuta, è stato trovato nel luogo in cui, presumibilmente è atterrato l’UFO.

strane-creature-2016

L’Ufologo consiglia seriamente alle persone che incontrano un extraterrestre, di non essere aggressivi e di contattare la polizia.

 

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Tumblr

About admin