Il diritto di conoscere…. La ghianda cosmica

Il governo degli Stati Uniti e, in particolare, la National Aeronautics and Space Administration (NASA) non sono troppo disposti di commentare gli avvistamenti UFO. Ma provate a fare parlare gli appassionati di ufologia e i giornalisti, come è avvenuto nella storia della caduta di un oggetto sconosciuto nel 1965 in Pennsylvania. Il governo ha rifiutato di rivelare il file di tutto ciò, un oggetto volava nel cielo e poi si è schiantato nei boschi di Kecksburg, circa 64 miglia da Pittsburgh.

12859014

Il luogo dell’incidente è stato transennato dai militare. Secondo la spiegazione ufficiale della Air Force, nella foresta, è caduto presumibilmente un meteorite. Uno dei rapporti BBC ha sostenuto che, nonostante la ricerca intensiva, non è stato trovato nulla. I testimoni oculari, tuttavia, hanno insistito che è stato un incidente di un veivolo caduto dallo spazio “un oggetto incomprensibile,  le sue  dimensioni : simili a  una ” Volkswagen “e con la forma di una ghianda.”

L’indagine venne chiusa,classificata e archiviato, ma una giornalista di New York, Leslie Kean nel 2003, fece una richiesta a un giudice, di costringere il governo ad autorizzare l’apertura del file.

Aveva citato in giudizio la NASA,  circa 10 anni prima aveva presentato alcuni documenti relativi al crollo nei boschi della Pennsylvania all’ufficio gestione  reclami . “Questo caso riguarda il diritto dei cittadini di sapere la verità –  disse la Keane -.

s94314936 (1)

Nel processo, la NASA  accettò di pubblicare alcuni documenti, ma la giornalista  aveva bisogno di tutte le informazioni contenute negli archivi. Il giudice Emmet Sullivan fu d’accordo con lei. Nel marzo 2007, la NASA  presentò una richiesta di archiviare il caso, ma il giudice non l’accettò.

Come risultato dei negoziati successivi la NASA accettò di fare una ricerca approfondita negli archivi e scoprì altre informazioni pertinenti a l’UFO di Pittsburgh. Poiché, sui documenti non c’erano riportati fatti nuovi, venne tutto archiviato.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Tumblr

About admin