Il misterioso Silbury Hill

Valle di Kenneth, nel Wiltshire, Inghilterra meridionale si affaccia sul misterioso Silbury Hill – il più grande tumulo di Europa e uno dei più grandi movimenti di terra di tutto il mondo.

Si trova sulle antiche terre sacre nei pressi del moderno villaggio di Avebury, ed è parte di un complesso monumentale neolitico – Aree pianeggianti arrotondate, recinzioni terrestri, terrapieni, cerchi di pietre, templi megalitici e tombe. Silbury Hill è di dimensioni piuttosto impressionante: 128 metri di altezza e un diametro di 547 metri alla base.

Dal enorme fossato 125 metri di larghezza intorno a Silbury, dalla quantità impressionante di gesso e terra – 8.756.880 metri cubi. E ‘stato stimato che per la costruzione il tumulo saranno serviti dalle 1500-2000 persone, se il lavoro era stato fatto in un  anno, 300-400 persone, se era stato fatto in più di 5 anni e in 60-80 persone, se i lavori durarono per  25 anni.

In generale, ci vorrebbero 4,6 milioni di ore di lavoro, anche se alcuni ricercatori dicono che ci vorrebbero più di 18 milioni di ore. L’enorme terrapieno britannica è spesso confrontato con le piramidi egiziane. Secondo gli ultimi dati, Silbury  era stata completata tra il 2490 aC.e. e il 2340 aC. Per quale motivo è stato fatto??

Attualmente l’unica cosa che hanno scoperto gli archeologi che i creatori per realizzarlo hanno utilizzato strumenti di pietra, osso, legno e corno.

Motivati dal desiderio di scoprire il mistero del tumulo i ricercatori di Silbury Hill condussero degli scavi in ​​questo luogo. Nel 1776 il duca di Northumberland ingaggiò un gruppo di minatori della Cornovaglia a scavare più a fondo dalla cima della collina, ma la spedizione non portò a nulla degno di attenzione.

Nel 1849 l’antiquario Dean decise di scavare un tunnel dal lato della collina al centro, ma non fece luce sul mistero del tumulo Silbury. Dal 1968 al 1970 ci furono degli scavi condotti dal professor Richard Atkinson con il sostegno finanziario della BBC BBC – fu lo studio più completo del tumulo.

Tuttavia, sulla base del lavoro svolto, il professore riuscì a proporre una teoria su come venne creato il tumulo. Inoltre, riuscì a ottenere informazioni importanti relative all’ambiente. In uno strato di torbavennero trovati i resti di formiche alate, e questo fatto lo portarono alla conclusione che la costruzione venne iniziata nel mese di agosto.

Gli archeologi non possono ancora spiegare lo scopo del tumulo Silbury Hill, anche se per 300 anni, ci sono state  un sacco di teorie. Secondo i ricercatori XVIII – XIX. Secolo, un tumulo di terra era il luogo di sepoltura dell’antico re britannico. Infatti, nel folklore locale può essere trovato menzione del fatto che la collina era luogo  sconosciuto di riposo di King Power (Zela).

Un’altra leggenda racconta di come il diavolo giocasse con la terra ,creando depressioni nel terreno, ecc., ma il magico potere dei sacerdoti di Avebury lo costrinsero a perdere il terreno su Silbury.Tuttavia, le leggende di solito contengono un fondo della verità. Non sono mai stati trovati resti umani durante gli scavi sulla collina.

Secondo un’altra teoria, la cima piatta di Silbury Druidi era usata come piattaforma per i sacrifici o era il tempio di Mercurio, un gigantesco orologio, un osservatorio astronomico,il simbolo della Madre di Dio, la fonte di energia per i nuovi arrivati,  un luogo di incontro. Nel XVIII secolo In cima alla collinetta Silbury andava un sacco di gente.

 La nuova teoria (sulla base dei risultati dell’indagine sismica tridimensionale  condotta nel 2001) venne respinta l’ipotesi di Richard Atkinson su come creare un cumulo stratificato, sostenendo l’esistenza di proiezioni a spirale che sembravano svolgere due funzioni.

Vicino al tumulo spesso vengono trovate delle immagini sui campi

Perché il tumulo si trova nel centro del complesso rituale, sepoltura e siti cerimoniali di Avebury, situato a soli 20 km a nord di Stonehenge – monumento, datata circa lo stesso periodo.

Il fossato enorme intorno Silbury, che probabilmente una volta era pieno d’acqua, è un’ulteriore prova a favore del suo carattere rituale. All’inizio dell’estate del 2001, nel campo è stato trovato un canale sotterraneo scavato in profondità, costruito, secondo alcuni archeologi per trasportare l’acqua da fonti locali. Tuttavia i canali intorno a siti preistorici come henge e Rata, non sempre sono stati creati per ragioni pratiche.

Essi possono eseguire un compito importante: per esempio, servire come una barriera che separa lo spirituale dal suolo o protezione da effetti magici. Tuttavia, la scelta della sede per Silbury in questo senso è molto interessante. A quanto pare, era un tumulo di un bianco brillante, circondato da un scintillante fossato. Tuttavia, invece di mettere l’imponente struttura sulla collina, dalla quale sarebbe stata visibile a chilometri di distanza, Silbury venne creata nella valle.

Sorprendentemente, per anni Silbury Hill ha mantenuto lo status dei luoghi santi. Durante gli scavi sulla collina erano stati trovati un gran numero di oggetti e strutture romane:., In particolare, la piattaforma rituale montata nel tumulo, più di 100 monete romane nel fosso,  miniere romane e pozzi. Su una vicina collinetta (Weyden Hill) fu trovato un insediamento romano-britannico. Questi risultati sul tumulo suggeriscono che Silbury in epoca romana era considerato un luogo sacro.

A quanto pare, lo scopo religioso di Silbury era proseguito nel Medioevo. Erano state trovate: ceramiche, chiodi di ferro, punte di freccia, e monete del re Etelredo II (1010). Chiodi di ferro erano stati trovati in piccoli fori per i pali di legno.

In un primo momento si era ipotizzato che erano i resti di una struttura difensiva, forse un forte, che si trovava su una collina. Tuttavia, i ricercatori si resero conto che la collina era utilizzata per interessi per medievalistici.

Nel 2000, dopo le forti piogge la miniera crollò, venne scavata nel 1776, formò una solida buco nella parte superiore della collina. La English Heritage Society (Società “English Heritage”) produsse un rilievo sismico della collina, per definire l’entità del danno a seguito del crollo, successivamente  restaurarono la parte distrutta, per poi restituire lo studio agli archeologici.

 I ricercatori avevanoo fissato un obiettivo: garantire la sicurezza della collina per un lungo periodo, limitando l’accesso del pubblico al tumulo Silbury. Tuttavia, nonostante la linea di contenimento, i tentativi di infiltrarsi in e salire fino alla cima della collina non si fermarono.

L’atto più scandaloso fu quello dell’olandese Ossbard Janet e di Bert Janssen, che cacciarono gli stranieri e gli interessati dei cerchi di grano. Loro supposero che Silbury era una vecchia centrale elettrica, questa coppia, entrarono dalla parte danneggiata del tumulo, togliendo una copertura temporanea e scesero in miniera.Successivamente, sul mercato apparse un filmato della discesa nella miniera, anelli luminati, stanze segrete scoperte all’interno Silbury Hill.” Più tardi, la coppia venne multata per atti di vandalismo e danni causati.(5.000 sterline)

Purtroppo, ancora oggi,  le persone  ignorano la linea di contenimento, cercando di salire in cima alla collina.

La collina si trova all’interno dei monumenti sacri del Neolitico, è importante che questo enorme terrapieno venga considerato nel contesto. Naturalmente, il tumulo è indissolubilmente legato con il paesaggio circostante e ad altri monumenti, come il Long Barrow West Kennet (tumulo di terra di forma rettangolare), Avebury Henge e megaliti, e l’intero territorio di Avebury è un monumentale centro religioso del tempo.

Forse in società preletterate era stata incarnata in forme materiali delle memorie degli antenati e Silbury Hill è uno di quelli che sopravvivono al presente dei media sui nostri lontani antenati.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Tumblr

About admin