Il tempio più antico del mondo

Nella provincia di Sanliurfa (historical Armenia occidentale), nel sud est della Turchia, Gobekli Tepe è stato scoperto il tempio più antico del mondo.Quella collina artificiale, era nota agli archeologi dal secolo scorso (negli anni ’60).

s24335562

Dalla metà degli anni ’90 la filiale dell’Istituto Archeologico Germanico di Istanbul cominciò gli scavi, e già dalla prima superficie di pietre, si era concluso che fosse dell’età della pietra. Non è solo il culto più antico, ma anche la più grande  struttura megalitica fino ad oggi trovata. E ‘stato soprannominato “il turco Stonehenge”, anche se, ha più di 12.000 anni, ed è  più vecchio di 7000 anni del famoso Stonehenge (Inghilterra). Ed è costruito  5 mille anni prima delle  prime città della Mesopotamia, a noi note dai libri di storia.

Gobekli Tepe COSTITUISCE cerchi perfettamente allineate, blocchi di pietra rettangolari allineati, di cui sollevato decine di gigantesche colonne a forma di T, scavate nella roccia calcarea. Colonna fino a 50 tonnellate di peso che raggiunge i 5 m di altezza. Portato e installate manualmente.Pavimenti degli edifici fatti di calcare, e le pareti sembravano essere state disposte come panchine in pietra. Le colonne a forma di T sono decorate con sculture complicate. Essi raffigurano volpi, serpenti, cinghiali, gru, leoni, avvoltoi e altri uccelli e animali.

 La maggior parte delle immagini sono scolpite sulla superficie dei pilastri in forma di rilievo. Ma ci sono anche sculture tridimensionaliche stupiscono. Una delle più sorprendenti è un leone, scendendo lungo la colonna. Tutti questi rilievi sono abbastanza unici e suggerisce che i popoli primitivi avevano un alto livello di gusto artistico e di raffinatezza di percepire il mondo.

La prima pietra è stata scavata da un pastore nel 1994. L’anno successivo, l’archeologo tedesco Klaus Schmidt  con un gruppo di archeologi arrivarono a Gobekli Tep0, tuttora dirige gli scavi. Schmidt  disse: “Quando ho visto la prima volta questo posto, ho capito che avevo due opzioni:. Uscire di qui e  non dirlo a nessuno, o esplorare questo posto per una vita intera”

Gobekli Tepe Riddle non è meno sorprendente dei misteri delle piramidi, ma molto più antica. Gli scienziati possono solo supporre che si trattava di una struttura rituale, ma non si sa che cosa ha causato l’antico popolo a riunirsi e costruire una costruzione così colossale.

Tra i ricercatori e gli appassionati appaiono una serie di ipotesi, dal mondano allo straordinario. Alcuni credono che Gobekli Tepe non era un tempio, ma solo un luogo dove la gente viveva, mentre altri mettono avanti l’idea di un intervento di razze aliene nella storia della Terra e la costruzione di questo complesso alieno. Ci sono opinioni che Gobekli Tepe era il giardino dell’Eden.

Lo Storico russo Gennady Klimov RITIENE che Gobekli Tepe e gli edifici simili costruiti sul territorio della Russia siano stati realizzati dalla stessa razza.

Siamo abituati all’idea che la prima cosa sia stata l’agricoltura, e poi – gli insediamenti, ma con il ritrovamento di  Gobekli Tepe cambia tutto a livello globale la nostra comprensione degli esseri umani antichi. Gli scienziati hanno scoperto che per la costruzione di un edificio così monumentale minimo ci volevano 500 persone. Cioè, tutte queste persone vivevano insieme.

 Tutte le conclusioni relative al complesso del tempio di Gobekli Tepe sono preliminari, in quanto gli scavi sono solo al 5% del suo territorio. Gli archeologi ritengono che lo studio continuerà per circa 50 anni. La datazione della prima parte di strato è del  III a IX millennio A.C. e la sua origine -. alè del XI millennio A.C.  o  precedente.

Dal momento che il complesso è apparso prima della rivoluzione neolitica, l’origine in questa regione dell’agricoltura e della zootecnia deve evidentemente essere attribuita al periodo dopo la IX millennio A.C. e. Allo stesso tempo, la costruzione di questa grandiosa costruzione richiede molta gente e una particolare organizzazione sociale. Per il Mesolitico è una cosa molto strana. Secondo stime approssimative, per la produzione, la consegna delle colonne del peso di 10-20 tonnellate da una cava per portarle fino a auna quota di 500 m, in assenza di animali da tiro sarebbe necessaria una forza di 500 persone.

In realtà, alcune colonne pesare fino a 50 tonnellate. Suggeriscono che per tali lavori usavano degli schiavi, che è anche insolito per una comunità di cacciatori-raccoglitori. Questi studi richiedono sforzi sistematici e la disponibilità di gerarchia sociale, in cui molte persone sono state subordinate a un leader religioso o militare, i leader religiosi avevano allora il controllo dei rituali. In questo caso, l’esistenza stessa del complesso del tempio in un periodo storico così lontano attesta la stratificazione sociale in una fase molto precoce dello sviluppo della cultura neolitica.

Il complesso del tempio Gobekli Tepe ha perso il suo significato. Non era stato semplicemente abbandonato e dimenticato,Era stato volutamente riempito di terra ( 300-500 metri). Chi e perché è stato fatto? – è un mistero. I primi insediamenti con case di adobe e granai pieni di piselli, grano, mandorle e pistacchi,  si trovano nella stessa regione.

Sulla base di questi risultati, l’agricoltura e gli animali sono apparsi negli altopiani armeni intorno a 9000 anni fa, e da lì si è sviluppato da est ad ovest della Mesopotamia al Mediterraneo. Ulteriori insediamenti dispersi ci sono in tutta Europa datati 7.000 anni fa. Dal punto di vista dei famosi archeologi  Gamkrelidze e Ivanov, Highlands armeni erano l a casa di tutti i primi popoli indoeuropei.

Il Commento del presidente dell’organizzazione, ICOMOS-Armenia direttore del Museo-riserva “Erebuni” Gagik Gyurjyan inequivocabile:

– Lo studio di questo tempio unico ci vorranno molti decenni. Ha diversi strati archeologici. E ognuno conserva molti segreti e sorprese. Pertanto, sarà necessario lo studio di questo strato da molti esperti.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Tumblr

About admin