IN TAIMYR SCOPERTO UN MISTERIOSO POZZO 100 METRO

Taimyr – geologi, ambientalisti, sismologi, storici, sostengono l’origine del gigante – fino a 100 metri di profondità – un pozzo trovato nella tundra. La cosa più sorprendente riguarda la sua esistenza, prima non si sapeva nulla, anche se è vicino a un villaggio di pastori.

Sulla penisola di Taimyr si preparano a studiare il misterioso cratere che casualmente è stato scoperto dai pastori locali – gli abitanti del villaggio settentrionale di Sock. L’imbuto è un cono di forma perfettamente corretta. La sua profondità è stimata in 60-100 m e il suo diametro è di 4 metri. Le versioni dell’origine di questo pozzo sono state diverse, ma nessuno ha ancora trovato una conferma definitiva. Inoltre, nessuno sapeva della sua esistenza, anche se è vicino al villaggio.

s00807538

s20394298

Nel paese vicino del pozzo non sapevano nulla e non hanno idea da quando è apparso. Trovato dai pastori nel periodo invernale,  sotto la neve.

Le foto sono state inviate a Norilsk Taimyr Explorers Club. Tuttavia, gli esperti – geologi, ecologi, storici – non sono giunti a un accordo circa l’origine del pozzo. Non è un lavoro degli uomini, ma neanche una formazione naturale. Tuttavia, finora è stato possibile solo un esame visivo – l’inverno nel nord è molto duro. In Estate e autunno lo studio dell’imbuto proseguirà, naturalmente, più attento.

Spesso nel nostro Explorers Club Taimyr le persone portano qualcosa di insolito: foto incredibili, video, manufatti. E ‘successo in questo momento. Il primo passo è quello di determinare l’origine del cratere, ci siamo rivolti ai nostri geologi. Il loro verdetto – è improbabile che si sia formato naturalmente creando una forma corretta. D’altra parte, il fatto che sia stato creato dall’uomo è impossibile: dovrebbero esserci almeno delle traccie di macchinari pesanti, visto la profondità del cratere.

Secondo altri esperti, l’imbuto potrebbe essersi formato da una potente infiltrazione di gas.

– La forma conica regolare può indicare che la causa del cratere è stata un rilascio di gas potente.Soprattutto perché si trova sul territorio della vasca Yenisei-Khatanga, dove sono stati scoperti un gran numero di giacimenti di petrolio e di gas. In ogni caso, lo studio è necessario : analizzare le rocce che sono state gettate in su, soprattutto dopo la grande depressione. Come risultato, sarà possibile dire se si trattava di una fuga di gas o qualcos’altro. Gennady Legezin leader LLC specialista “Norilskgeologiya” categoria geologo I

Notiamo che i buchi  la cui origine è l’uscita di gas hanno un  diametro di 15-28 metri, non di soli 4 metri. Il loro aspetto è accompagnato da una potente esplosione che non poteva non essere sentita  dagli abitanti di varie località, Le zolle sarebbero volate  ad una distanza di 250 metri.

Lo studio continuerà questa estate. Si presume che la spedizione non sarà solo di geologi, ma anche di sismologi. Essi esploreranno non solo il buco, ma anche l’area circostante, per confermare o rifiutare l’ipotesi dell’origine del cratere a seguito dell’azione sismica.

– Un curioso fenomeno ..  l’imbuto – non è una questione di mani umane, altrimenti sarebbero state lasciate delle tracce della sua creazione e la gente sarebbe più consapevole. Molto probabilmente si tratta di qualche anomalia naturale, ma cosa l’ ha causato – la grande domanda …

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Tumblr

About admin