Incontri con delle sirene nella regione Kabansky di Buriazia

sirene

– Fin da bambino, sentivo una vecchia superstizione che le sirene sono i morti prematuramente, non da adulti, ne morti volontariamente. Dicono che durante la settimana delle sirene si possono vedere nei pressi del fiume, nei prati fioriti, boschi e nei cimiteri – inizia così la sua storia Nikolay Agapov.

– Non ho mai creduto alle sirene fino a quando ho trovato le reti da pesca di mio nonno aggrovigliate e strappate e mi disse: è stata una sirena. Mio nonno era  proveniente dalla regione di Chita. E gli piaceva raccontare “storie vere” di quei luoghi. Immaginate la mia sorpresa quando ero studente a Novosibirsk e ho comprato il libro etnografo di Valery Zinoviev,  trovandoci le storie di mio nonno.

 

Trascinato sul fondo

Era tutto buio quando ho iniziato a nuotare nel fiume. E a un tratto con orrore mi sono reso conto che qualcosa mi stava tirando una gamba per portarmi sul fondale.

Dalla paura, ho cominciato a dare calci e combattere. Ma è stato peggio, mi stava trascinando sul fondo ancora più forte. Riuscito liberarmi sono risalito, ho provato chiamare gli amici sulla spiaggia. Ma nessuno mi poteva sentire a causa della musica ad alto volume …

sirene incontri

Ho pensato che sarei morto. Per fortuna, un mio amico si accorse di me e vennero a prendermi con la barca.

Gli amici , non credettero alla mia storia e risero di me. Intorno a lei, ho disegnato un cerchio, come l’eroe di un film horror “Viy”.Solo allora risentita risata amici mi addormentai. Al mattino seguente mi trovai pieno di lividi sulle gambe e gli amici rimasero senza fiato: i lividi sulle gambe erano di enormi mani.

Andai dal medico, lui era molto scettico,  mi diede una spiegazione: allucinazione per mancanza di ossigeno.

Tutto questo l’hai immaginato – il dottore rise di me.

Alla vigilia di Pentecoste. si è scoperto, che è il periodo migliore per vedere delle sirene nel fiume,  In questa occasione capita che le sirene attaccano le persone.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Tumblr

About admin