ISOLA DI PASQUA: LE STATUE HANNO UN CORPO

2cngs2u



Le teste Moai, celebri statue dell’isola di Pasqua, hanno un corpo.

Realizzate tra il 1250 e il 1500 dal popolo Rapa Nui, un peso che arriva fino alle 100 tonnellate o più in quelle di maggiori dimensioni, queste imponenti statue erano realizzate presso la cava di tufo del vulcano Rano Raraku per poi essere trasportate fino alla costa.

Più della metà delle statue Moai risultava interrata, corpo e mani nascosti sotto il terreno e nel caso della coppia di Routledge, un gruppo privato di ricerca ha sotterrato di recente una statua che mostrava delle scritte sul tronco.

Ora ci si chiede se le statue siano state interrate appositamente dalla popolazione Rapa Nui o se questa condizione sia stata causata dal passare del tempo.

E’ certo che questo è un popolo misterioso e non si conosce con certezza il motivo della produzione, collocazione e modalità di trasporto delle statue Moai: una delle teorie parla a riguardo di un tentativo di evocare la pioggia a causa dell’ecocidio che colpì l’isola e provocato dal consumo eccessivo delle risorse naturali disponibili al suo interno oltre che dal costante aumento della popolazione; per altri avevano una valenza di buon auspicio per la pesca; si parla poi di un significato religioso o ancora raffigurativo dell’isola stessa.

Il nostro augurio è che proseguano le ricerche e che presto vengano svelati i misteri delle statue Moai e del popolo Rapa Nui.

dyrejr

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Tumblr

About admin