Strutture Marziane

La tomba marziana

Ad incuriosire gli appassionati di anomalie spaziali c’è un’altra curiosa formazione, questa volta scovata sulla superficie di Marte, sempre con l’ausilio del software di Google.

L’immagine ritrae un grosso tumulo di terra che a prima vista sembra essere decisamente simmetrico e troppo ‘squadrato’ per essere naturale. Osservando la formazione, Scott Waring ha notato una curiosa somiglianza con un’antica tomba giapponese risalente alperiodo Kofun.

Leggi anche:

Progetto Red Sun: l’uomo è già stato in segreto su Marte

Alternative 3: il progetto degli Illuminati per salvarsi dall’Era Glaciale

Per osservare le immagini, e confrontarle, si può accedere alle seguenti coordinate:

Tomba Kofun (Google Earth):

36° 7′ 45 .64″ N

139° 28′ 52.95″ E

Tumulo marziano (Google Mars):

6° 3′ 57.07″N

92° 4′ 13.22″ E

I tumuli dei kofun hanno acquistato varie conformazioni nel corso della storia. La conformazione più comune assume una forma simile a quella di un buco di una serratura (praticamente vede rappresentato un cerchio sopra un trapezio), tuttavia esistono anche kofun con forme circolari (empun), rettangolari (zempokoho) e quadrati (hofun). Il kofun a forma di serratura (zempo koen) è tipicamente giapponese.

In realtà, non è la prima volta che su Marte si osserva qualcosa di particolarmente simile agli antichi monumenti terrestri. Un’immagine scoperta qualche tempo fa, sembra mostrare la sagoma della statua di un faraone egizio.

Secondo quanto afferma David Icke nel suo “Figli di Matrix”, la piana di Giza in Egitto, patria della Grande Piramide, un tempo era nota come El-Kahira, nome che deriverebbe dalla parola araba  El-Kahir che significava Marte!

Come interpretare tali immagini? Semplici paraidolie, oppure vestigia di un’antica civiltà marziana ormai scomparsa?

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Tumblr

About admin