Su Marte è stata trovata l’acqua salata

Lunedi, 28 settembre, la NASA ha annunciato i risultati di un nuovo studio, sulla superficie di Marte ci sono stagionali flussi di acqua salata.

La NASA ha da tempo prestato attenzione alle bande scure che compaiono sulla superficie del pianeta. Ora, i ricercatori sono stati in grado di dimostrare che la ragione di questo è stato l’andamento stagionale, emergono durante i mesi più caldi e scompaiono con il freddo. La larghezza dei corsi non sono più di 5 metri.

acqua su marte

Scoprire i corsi è stato possibile grazie alle foto scattate a bordo dell’orbiter con fotocamera ad alta risoluzione . La fonte dell’ acqua di questi flussi rimane sconosciuta. Secondo Seth Shostak, responsabile del Centro di Ricerca dell’Istituto SETI, i flussi di stagione possono essere delle tracce di laghi che, una volta esistevano sulla superficie del pianeta.

Il ricercatore Ludzhendra One (Lujendra Ojha) ei suoi colleghi hanno dimostrato con l’analisi spettrale, la presenza nelle piste marziane sale idratato, che prevedono il flusso di acqua, anche a basse temperature. I ricercatori della NASA suggeriscono inoltre che 4,3 miliardi di anni fa c’era un oceano su Marte.

marte

Nel luglio 2015, l’Orbiter HIRISE a fotografato del ghiaccio in una sezione lunga circa 536 metri del Pianeta Rosso. Poi gli scienziati hanno suggerito che nel canyon Valley Mariner ci può essere una notevole quantità di acqua.

Nel dicembre 2014 il rover Curiosity ha trovato tracce dell’esistenza di antichi laghi su Marte. Analizzando la roccia del monte Sharp, gli scienziati hanno trovato dei vari strati, alcuni dei quali si sono formati sotto l’influenza di acqua e vento.

marte acqua

Questo ha permesso agli scienziati di scoprire, che decine di milioni di anni fa, sul monte, c’era un grande lago. I ricercatori, inoltre, non escludono che l’atmosfera di Marte potrebbe mantenere la temperatura sopra zero gradi.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Tumblr

About admin