UFO MEDIEVALE – TESTIMONI OCULARI

Hans Glaser era un giornalista in Germania nel XVI secolo. Ha descritto un fenomeno sorprendente e inspiegabile che si era verificato la mattina presto del 14 Aprile 1561 a Norimberga. Nella sua incisione mostra un sacco di strani oggetti nel cielo e del fumo emesso dalla terra, dove degli oggetti erano caduti.

Particolare del testo della notizia scritta da Hans Glaser 14 aprile 1561 a Norimberga, in Germania.

s22560528

Incisione accompagnata da una descrizione (traduzione completa in basso), che ha parlato di  oggetti sferici che volavano e di una battaglia. Nei luoghi in cui gli oggetti sono caduti,  c’era un “forte fumo”. Molti oggetti erano rossi, ma c’era anche una “palla rotonda, in parte opaca, in parte nera” e qualcosa di simile a una lancia nera, molto lunga e spessa.

Questa scena osservata da molti residenti di Norimberga. Glaser non sapeva come spiegarla, pensò che forse era un segno di Dio.

s55862746

Secondo Glaser, nel Medioevo c’erano gli scettici che non prendevano sul serio il messaggio e il fenomeno degli oggetti volanti non identificati.

I Scettici moderni ritengono che questa descrizione figurativa, non deve essere presa alla lettera. Forse ha visto un fenomeno meteorologico come Parghelia.

Traduzione testo completo, realizzato da Ilse von Jacobi dal libro “UFO oltre Norimberga” nel 1561

Mattina 4:00-05:00 14 aprile 1561 il sole apparve come una visione orribile. E ‘stato osservato nella città di Norimberga, da molti uomini e donne. In primo luogo, il sole è apparso nel bel mezzo di due archi rossi di sangue, simile nella forma della luna nell’ultimo trimestre. Sotto il sole, la parte superiore e inferiore era di color sangue visibile, c’era una palla rotonda, in parte opaca, in parte bianca e molte altre palle in fila, in tre linee di quattro in una piazza, alcune erano da sole.

Tra queste sfere erano state viste un paio di croci di sangue rosso. Tra loro erano unite da due grandi aste, una a destra e una a sinistra, e all’interno delle aste c’erano dalle tre, quattro o più sfere, piccole e grandi .

Hanno incominciato a combattersi tra di loro, palle, aste, ecc. ecc.. Le palle volavano avanti e indietro e combattendo a vicenda senza pietà per ore.

Poi, quando il sole iniziò a splendere più vivace, dalla stanchezza caddero a terra con il sole cocente. Caddero a terra con un terribile fumo. Dopo tutto questo, c’era qualcosa di simile a una lancia nera, molto lunga e spessa; da est a ovest.

Dio solo sa cosa volesse dire. Anche se abbiamo visto l’un l’altro un sacco di segni dal cielo, inviati da Dio Onnipotente per farci pentimento, noi, purtroppo, siamo così ingrati che non prestiamo attenzione a questi segni alti e meravigliosi di Dio. Parliamo di loro con un ghigno, di conseguenza, Dio può inviarci una punizione, una  terribile rappresaglia per la nostra ingratitudine.

Le persone timorate di Dio non ignorano questi segnali e li prendono a cuore come un Padre misericordioso, avvertimenti dai cieli, fermare la vostra vita e pregare Dio che Egli ha preso rabbia, compresa la punizione che ci meritiamo, che sia concesso a noi ei nostri figli di continuare a vivere qui. Che Dio ci benedica.

Hans Glaser, Norimberga

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Tumblr

About admin