Uomo muore misteriosamente a Los Angeles, la fidanzata: ‘Era un ibrido alieno’

La misteriosa morte di Jeffrey Alan Lash e le dichiarazioni della sua fidanzata secondo la quale era un ibrido alieno.

foto-di-jeffrey-alan-lash-1996_447935

No, non è la trama di un film, ma quanto riportato dal “Los Angeles Times” e dal “Dailymail”. La polizia di Los Angeles ha trovato più di 1200 armi da fuoco, e circa 6,5 tonnellate di munizioni, oltre ad archi, frecce e coltelli. In più c’erano 230.000 dollari in contanti. Questo arsenale di armi, apparteneva a Jeffrey Alan Lash, un uomo di 60 anni. Il corpo in decomposizione è stato trovato in un’auto parcheggiata in una strada del suo quartiere, Pacific Palisades. Molte delle armi avevano ancora l’etichetta con il prezzo, e sono stati trovati numerosi veicoli a suo nome, 14 in totale, alcuni modificati, come un Toyota SUV da guidare sott’acqua. Stando a quanto riportato dalla polizia, l’uomo non era un criminale o un trafficante di droga, le armi non erano state rubate, non aveva precedenti penali e ufficialmente non aveva ingressi per potersi permettere tutto questo. Ma allora chi era Jeffrey Alan Lash? Dalle incredibili dichiarazioni rilasciate dalla sua fidanzata, Catherine Nebron, era un ibrido alieno che lavorava come agente sotto copertura per agenzie segrete del governo degli Stati Uniti. La rivelazione fu resa pubblica dall’avvocato di Catherine il 22 luglio, alcuni giorni dopo il ritrovamento del corpo.

Le dichiarazioni della fidanzata

Catherine dichiara che Lash le avrebbe raccontato questa storia incredibile, e di aver lavorato per agenzie segrete di gran lunga superiori alla CIA. Harlan Braun, l’avvocato della signorina Nebron, dice che per quanto tutto ciò possa sembrare inverosimile, lui crede alla sua cliente, essendo stati i due fidanzati per 17 anni. “Tutta questa storia è una pazzia, però come possiamo spiegare ciò? Non ci sono prove che Lash fosse un trafficante di droga o che avesse rubato queste armi. Non aveva precedenti penali né entrate”, ha affermato Braun. La storia si complica quando la signora Laura VadBunker, madre di Dawn VadBunker, che lavorava per Catherine, assicura che sua figlia credeva che Lash fosse un ibrido alieno inviato sul nostro pianeta per salvarlo.

I fatti

Secondo l’ispettore del dipartimento di polizia di Los Angeles, l’uomo morì in unparcheggio di un super mercato di Santa Monica per problemi respiratori. In quel momento era con la sua fidanzata e con Dawn VadBunker. Il presunto ibrido alienoperó, non volle essere portato in ospedale né che si chiamasse il 911. Sembra che avesse avvisato la sua dolce metà, che se gli fosse capitato qualcosa, le agenzie segrete avrebbero fatto sparire il corpo e le armi. Prima di morire, Lash raccontò alla donna di essere stato sottoposto a dannosi prodotti chimici durante una missione, quindi, le autorità non furono avvisate, e il corpo lasciato nell’auto nel quartiere di Pacific Palisades, vicino la casa dove i due convivevano. Catherine e Dawn viaggiarono in Oregon dopo l’accaduto, per riprendersi dai tristi eventi. La famiglia di Dawn VadBunker denunciò la sua scomparsa due giorni dopo, peró la ragazza informò con una lettera i suoi cari di essere con Catherine e di aver fatto il possibile per aiutare Lash.

Questa storia ha molti punti poco chiari, soprattutto su chi fosse realmente Jeffrey Alan Lash. Per i teorici della cospirazione, non c’è dubbio che questa sia un’ulteriore evidenza della collaborazione del governo degli Stati Uniti con alcune razze aliene. A voi l’ultima parola.

Testo originale: it.blastingnews.com

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Tumblr
Tags: , ,

About admin